acqua-casa-anticalcare

Cosa sono gli impianti anticalcare elettronici

L’acqua che utilizziamo in casa, proveniente dall’acquedotto pubblico, molto spesso è ricca di sali minerali presenti in quantità eccessive, specie in alcune Regioni. Questa concentrazione porta, oltre che ad un gusto non particolarmente gradito, anche e soprattutto alla formazione di calcare, composto principalmente da calcio e magnesio, che si deposita su tubazioni e resistenze, formando antiestetiche patine biancastre sulle pareti di sanitari, lavandini e rubinetterie, ed otturando condutture che vanno a rovinare il circuito idraulico.

Quando la concentrazione è molto alta, cioè quando l’acqua è particolarmente “dura”, è buona norma ricorrere a metodi progettati appositamente per proteggere dal calcare le tubazioni delle abitazioni private, sovente adatti anche per attività commerciali di piccole dimensioni: stiamo parlando dell’addolcitore e dell’impianto anticalcare elettronico.

Contrariamente al primo, (dispositivo chimico con il quale si fa circolare l’acqua in un flusso di resina a scambio ionico per abbattere gli ioni di calcio e di magnesio), l’anticalcare elettronico non altera la composizione chimica, ma agisce sulla polarità delle particelle, trattando l’acqua con impulsi generati dall’unità elettronica, i quali vengono controllati da un microchip computerizzato.

In assenza di sistemi di protezione, le particelle di calcare creano dei cristalli ruvidi che si legano tra loro, formando accumuli che vanno a depositarsi nelle tubature, negli impianti e sulle superfici della casa. Con un sistema anticalcare elettronico tipo Hydropath-italia.it, i cristalli diventano lisci, assumendo una forma lineare e perdendo la capacità di aggregarsi: il calcare scivola via sotto forma di polvere fine, trascinato dall’acqua, impedendo così la formazione di nuovi depositi.

L’impiego di un anticalcare elettronico prevede consumi ridotti, è senza dubbio più economico dell’acquisto e della gestione di un addolcitore, ed è anche possibile un montaggio “fai da te”, poiché non prevede tagli a tubazioni, opere di muratura né manutenzione. Può essere installato su qualsiasi materiale, dal PVC al rame, funziona naturalmente con energia elettrica ed è del tutto indipendente dalla velocità del fluido, in quanto sistema magnetico.

Un ottimo anticalcare elettronico è un sistema perfetto anche per acquari domestici e piccoli ambiti d’acqua ornamentali, in quanto, oltre ad evitare la formazione del calcare, migliora la flocculazione dei solidi sospesi e diminuisce la carica batterica, disinfettando gradualmente il sistema di tubature, e proteggendolo dai danni della ruggine, dalle rotture e dalle perforazioni.

Gli anticalcare elettronici, sono un’ottima alternativa non invasiva agli addolcitori d’acqua: contrariamente a questi ultimi, infatti, rispettano l’ambiente e non inquinano. L’acqua viene trattata con impulsi che controllano la formazione del calcare in modo ecologico, non utilizzando resine tossiche ma generando onde elettriche ad alta frequenza, innocue per l’uomo e per l’ecosistema.

Poiché è statisticamente provato che ogni millimetro di calcare in un sistema idrico diminuisce almeno del 10% l’efficienza di ogni elettrodomestico che ne usufruisce, si può comprendere quanto sia importante la riduzione della corrosione interna delle tubature, così come l’eliminazione di batteri e muffe che, passando all’interno dell’impianto, vengono caricati elettronicamente. In questo modo, attirano su di loro uno strato di acqua purissima, assorbendola e provocando una differenza di pressione osmotica che ne determina la distruzione, mediante esplosione della cellula batterica.

Commenta ora!

Your email address will not be published. Required fields are marked *